Testando i migliori broker per le opzioni binarie – il grande confronto!

Raccomandazione per i principianti: 365Trading
  • Autorizzata e regolamentata dalla CySEC
  • Deposito minimo di 100 euro
  • Potenziali profitti dell’81%
  • Mobile App disponibile
  • Account demo illimitato e gratuito
  • Supporto telefonico in italiano (via chat, telefono o e-mail)
Visita il Broker

Opzioni Binarie

1

10
  • Autorizzata e regolamentata dalla CySEC
  • Deposito minimo di 100 euro
  • Potenziali profitti dell’81%
  • Mobile App disponibile
  • Account demo illimitato e gratuito
  • Supporto telefonico in italiano (via chat, telefono o e-mail)
2

8,1
  • Potenziali profitti del 100%
  • Deposito minimo basso
  • CFD Trading
  • Supporto telefonico in italiano (via chat, telefono o e-mail)
  • Conto demo gratuito per 14 giorni
  • Vasta gamma di materiali didattici
  • Mobile App disponibile

Classifica

Broker

Regolamentati

Rendimento massimo

Criteria

Fai Trading

1.

CySec

81%

Trade Minimo :

Deposito Minimo :

Bonus :

Negoziabili :

App Mobile :

CFD Trading :

Copertura :

Conto Demo :

5€

100€

125%

80

yes

no

yes

yes

2.

FCA

100%

Trade Minimo :

Deposito Minimo :

Bonus :

Negoziabili :

App Mobile :

CFD Trading :

Copertura :

Conto Demo :

10€

100€

-

100

yes

yes

no

yes

Classifica

Broker

Regolamentati

Rendimento massimo

Trade Minimo

Deposito Minimo

Bonus

Negoziabili

Valutazione

App Mobile

Copertura

Conto Demo

Lingua

Fai Trading

1.

CySec

81%

5€

100€

125%

80

10
(596 Voti)

yes

yes

yes

2.

FCA

100%

10€

100€

-

100

8,1
(449 Voti)

yes

no

yes

Cosa sono le opzioni binarie?

SafetyLe opzioni binarie (binary options), definite anche opzioni digitali, sono degli strumenti finanziari moderni molto diffusi. Rientrano nella categoria delle transazioni a termine. In confronto alle classiche opzioni, per la negoziazione delle opzioni binarie è sufficiente l’investimento di un esiguo capitale. Questa caratteristica le rende particolarmente interessanti per i principianti. A seconda del broker scelto, gli investimenti minimi vanno da 1 a 25 Euro.

Semplici operazioni di negoziazione ad alto rendimento

Come il termine binario già suggerisce, le opzioni digitali offrono solo 2 scenari diversi. I corsi delle opzioni possono subire un ribasso o un rialzo. I trader non devono far altro quindi che decidere se un’opzione al termine del suo ciclo vitale (alla scadenza) sale o scende. L’investimento sui corsi in rialzo è definito “call”. Con un “put” il trader investe invece su un corso in ribasso. Perché la negoziazione sia proficua, il corso per le opzioni call deve essere maggiore e per le opzioni put inferiore rispetto al momento dell’investimento. I trader devono quindi decidere solo in quale direzione muoversi. Per la loro semplicità le opzioni binarie sono tra gli strumenti finanziari più apprezzati. Se il trader ha speculato correttamente, riceverà dal rispettivo broker una rendita predefinita che si attesta, per le opzioni binarie e a seconda del broker, tra un 65 e un 85% del proprio investimento. Esistono persino broker con i quali è possibile ottenere guadagni superiori al 100%. Più alto è il rendimento e maggiore è naturalmente è il rischio. Qualora il trader abbia stimato erroneamente l’andamento dei corsi, perderà il suo investimento. Alcuni broker offrono in tal caso degli strumenti di copertura contro le perdite. Tali strumenti di copertura coprono in media il 15% dell’investimento. Dopo aver acquisito le giuste competenze, i trader possono guadagnare molto rapidamente con le opzioni binarie. Il rendimento è chiaramente più alto di altre operazioni di investimento. Per questa ragione sempre più persone scelgono di negoziare con le opzioni binarie. Sebbene abbiano alcuni punti in comune con le classiche opzioni, ci sono tutta una serie di differenze rilevanti tra le varie tipologie.

Confronto tra Opzioni classiche e Opzioni binarieTrading

Con la negoziazione delle opzioni classiche si possono acquistare strumenti sottostanti o beni economici alla scadenza dell’opzione. Per le opzioni binarie questo non è possibile. Diversamente dalle classiche opzioni, il trader non investe su un asset, ma solo sull’andamento del corso di un sottostante. I beni economici servono quindi solo da parametri di riferimento. Sulla base dell’andamento del corso, i trader possono determinare quindi se le opzioni al momento della loro scadenza sono in the Call o in Put. Tra i sottostanti più comuni per la negoziazione delle opzioni binarie abbiamo le azioni, gli indici, le materie prime e le valute. In generale per le opzioni binarie si distinguono 2 varianti. Si possono avere opzioni binarie di acquisto e vendita in variante europea o americana. Con l’opzione “cash-or-nothing” il trader riceve alla scadenza dell’opzione un importo prestabilito. Con le opzioni “asset-or-nothing” viene pagato sempre il prezzo del rispettivo sottostante. Le opzioni classiche vengono negoziate nei mercati ufficiali, ad esempio nella borsa a termine EUREX. La negoziazione delle opzioni binarie avviene invece solitamente fuori listino (OTC). A questa negoziazione partecipano solo due parti, ovvero l’emittente (broker) e il negoziatore (trader). Esistono anche le opzioni digitali negoziabili in borsa. In quel caso si tratta di eccezioni. Nel 2007 la “Options Clearing Corporation” americana propose di consentire la negoziazione delle opzioni binarie. L’anno dopo la “Securities and Exchange Commission” autorizzò le opzioni digitali nella variante cash-or-nothing. Da maggio 2008 è stato possibile negoziare le opzioni binarie europee nell‘AMEX (American Stock Exchange). Dal giugno 2008 si possono negoziare anche nella CBOE (Chicago Board Options Exchange).

Le opzioni binarie offrono tanti vantaggi

Le opzioni binarie possono essere tranquillamente negoziate su internet e offrono alcuni vantaggi rispetto alle opzioni classiche. I trader non hanno bisogno di molto tempo né devono disporre di un ampio volume di investimento. Grazie agli investimenti minimi, le opzioni binarie sono perfette anche per i soggetti a reddito normale o basso. Per negoziare le opzione binarie sono necessarie poche conoscenze preliminari. Naturalmente è un vantaggio se i trader conoscono già la negoziazione delle opzioni classiche. Anche per i principianti, che non conoscono gli strumenti finanziari, sarà facile comprendere la negoziazione con le opzioni digitali. Già all’inizio i trader conoscono il possibile guadagno e l’attuale rischio. La negoziazione è perciò molto trasparente. È possibile ottenere una negoziazione proficua sia sui corsi in rialzo sia sui corsi in ribasso. I trader possono scegliere tra vari strumenti sottostanti. La durata delle opzioni binarie può essere personalizzata e se necessario anche estremamente breve. L’obbligo di versamento suppletivo non è contemplato nella moderna negoziazione delle opzioni.  I trader che conoscono molto bene il mercato possono guadagnare molto denaro in breve tempo.

Come funziona la negoziazione con le opzioni binarie?

MobileLe opzioni binarie sono strumenti finanziari molto diffusi. Sempre più principianti e trader inesperti scelgono di negoziare con le opzioni binarie. Ciò dipende soprattutto dalla semplicità di utilizzo e dagli strumenti di trading il cui funzionamento è relativamente semplice da capire. I trader hanno bisogno solo di alcuni strumenti di base per iniziare a negoziare. È sufficiente un computer con accesso internet e un certo capitale. Non è necessario possedere un patrimonio per iniziare a negoziare con le opzioni binarie. Inoltre, i trader si devono registrare presso un cosiddetto broker. La registrazione è gratuita e può essere effettuata in pochi minuti. Il broker mette a disposizione dei trader una piattaforma di negoziazione che potrà essere aperta direttamente sul browser o installata in versione software sul computer. A questo punto i trader sono pronti per cominciare.

 screenshot-platform-download

Come cominciare a negoziare

Per usare la piattaforma bastano pochi clic del mouse. La maggior parte delle piattaforme offrono una buona panoramica delle funzioni e si possono adattare alle preferenze del singolo trader. Nella piattaforma di negoziazione i trader possono vedere tutti gli strumenti sottostanti disponibili e ottenere informazioni sull’andamento dei corsi. In questo modo possono individuare un sottostante e prendere le proprie decisioni sull’andamento di corso dello stesso. Nella negoziazione classica con le opzioni binarie i trader devono prendere solo una decisione. La maggior parte dei broker definiscono questo tipo di negoziazione come up/down o call/put. Se i trader ritengono che il corso di un sottostante possa aumentare in futuro, procederanno con l’acquisto di una call-option. Se preferiscono speculare sul ribasso del corso del sottostante, i trader procederanno con l’acquisto una put-option. Con le opzioni binarie è possibile negoziare in entrambe le direzioni. Ciò ad esempio non è scontato nella classica negoziazione di azioni. Basta un semplice clic del mouse per decidere in che direzione muoversi. Se il trader ha scelto una call o una put-option, non dovrà altro che selezionare un importo da investire e la durata.

Importo minimo di negoziazione, durata e rendimento

L’importo minimo di negoziazione dei derivati finanziari di nuova generazione dipende dal singolo broker. In generale, gli importi sono decisamente più inferiori rispetto ai classici strumenti finanziari. In questo modo anche i principianti si possono familiarizzare lentamente con la negoziazione delle opzioni binarie. A seconda del broker l’importo minimo varia da 1 a 25 Euro. Il vantaggio della negoziazione è che il rischio del trader è limitato sempre e solo all’investimento e non riguarda l’intero deposito del proprio account. Se il trader ad esempio investe solo 5 Euro, potrà perdere solo tale importo. Inoltre, alcuni broker offrono delle garanzie anti-perdite che se vengono attivate, consentono al trader di non perdere tutto il suo investimento. Naturalmente non tutti i broker offrono questa opzione. E per quelli che offrono una garanzia del genere, il rendimento in caso di vincita é più basso.

Anche la durata gioca un ruolo importante nella negoziazione delle opzioni digitali. A seconda del broker, il trader può avere a disposizione varie durate. Tra le durate più diffuse ci sono i 60 secondi, il minuto, i 15 minuti, i 30 minuti e fino al termine del giorno di negoziazione. Per tutta la durata i trader potranno osservare l’andamento di corso del sottostante prescelto in tempo reale. Relativamente alle eventuali vincite o perdite, l’andamento di corso non riveste alcun ruolo prima del termine della durata. Determinante è solo il corso al momento esatto della scadenza. Nella negoziazione delle opzioni digitali il trader può sempre visualizzare quanto denaro potrà guadagnare o perdere. Al contrario della classica negoziazione, il trader non rischia di trovarsi davanti a sorprese. La negoziazione con le opzioni binarie è quindi molto trasparente.

Il possibile rendimento di un’opzione binaria dipende da svariati fattori. Molto importanti sono il broker, il sottostante e la durata. I pagamenti si attestano in media tra il 65 e l’85% dell’importo investito. Il trader è in grado di visualizzare immediatamente i rendimenti sulla piattaforma di negoziazione che saranno fissi e non si modificheranno durante la durata. In questo modo il trader può vedere esattamente quanto potrà guadagnare già prima di prendere una decisione. Se ad esempio il trader ha puntato 100 Euro con un possibile rendimento dell’85% e la sua valutazione di mercato è stata corretta, riceverà 185 Euro sul suo account aperto presso il broker e potrà richiedere di liquidare tale somma per bonifico bancario, carta di credito o e-wallet.

La negoziazione delle opzioni binarie riassunta in pochi semplici punti

In generale, si può affermare che la negoziazione con le opzioni binarie è relativamente semplice e richiede poco sforzo. I trader si registrano presso un broker e caricano il proprio conto. Nella fase successiva scelgono un sottostante adatto sulla piattaforma di negoziazione. Poi devono selezionare una durata (scadenza). Nella fase ulteriore i trader scelgono che direzione prendere. Possono cliccare sul bottone call o put. Nell’ultima fase i trader devono scegliere un importo da investire. Poi possono tranquillamente sedersi sul divano e seguire l’andamento del corso del sottostante sulla piattaforma di negoziazione. Non appena è stata raggiunta la scadenza, i trader incasseranno la rendita visualizzata sul proprio investimento oppure, se le loro supposizioni sono risultate errate, perderanno il proprio investimento. Grazie a questo procedimento semplice e di facile comprensione, le opzioni binarie sono perfette anche per chi fino ad ora non ha mai negoziato con gli strumenti finanziari.

Cosa è possibile negoziare con le opzioni binarie?

Molti trader si domanderanno naturalmente quali mercati o sottostanti si possono negoziare come opzioni binarie. I sottostanti, detti anche beni economici o asset, sono gli strumenti più importanti per la negoziazione. L’andamento del corso di un sottostante determina se un un’opzione binaria conseguirà, al termine della sua durata, una perdita o una vincita. Il numero di sottostanti varia naturalmente in funzione del broker prescelto. A seconda del broker prescelto questo numero può variare fortemente. In generale i sottostanti possono essere suddivisi nelle seguenti categorie: coppie valutarie Forex, azioni, indici e materie prime.

Negoziare le coppie valutarie Forex con le opzioni binarie

Le coppie valutarie Forex sono senza dubbio tra gli strumenti di negoziazione più amati e vengono offerte su quasi tutte le piattaforme. Ciò dipende naturalmente anche dal fatto che molti trader Forex si interessano sempre di più alle opzioni binarie. Inoltre, la maggior parte delle coppie valutarie sono caratterizzate da forti oscillazioni nel corso della giornata. Le coppie valutarie rappresentano quindi la base ideale per lo sviluppo Welcomedi speciali strategie di negoziazione. Quasi ogni broker offre ai trader, analogamente ai classici operatori Forex, una grande scelta di opzioni binarie su coppie valutarie Forex. Tra queste ci sono le più importanti coppie valutarie del mercato mondiale. Particolarmente amate sono le varie combinazioni con il dollaro americano o l’Euro. Tra queste si annoverano in particolare: GBP/USD, EUR/USD, CAD/USD e EUR/GBP. Inoltre i broker offrono anche coppie valutarie esotiche. In media i trader possono mettere a disposizione opzioni binarie su 10 e fino a un massimo 15 coppie valutarie diverse. Così anche i classici trader Forex possono approfittare di questa possibilità. In media la maggior parte dei broker offre ai trader da 5 a 12 coppie valutarie da negoziare.

Opzioni binarie su azioni e indici

Anche le azioni sono tra gli strumenti di negoziazione più diffusi e possono essere negoziate con quasi tutti i broker. L’offerta di azioni varia fortemente da operatore a operatore. I trader che intendono negoziare soprattutto le opzioni binarie su azioni, dovrebbero in ogni caso cercarsi un broker adatto. Tra gli indici più importanti al mondo ci sono il Dow Jones (DJIA), il DAX (Deutsche Aktien Index) e lo Standard & Poor. A seconda del broker si possono trovare anche altri indici conosciuti come ad esempio il CAC 40 (Francia), l’IBEX 35 (Spagna) e l’ISE 30 (Turchia). Con alcuni broker i trader possono scegliere solo tra pochi Blue Chips ovvero tra imprese di rilievo con un’alta quotazione in borsa. Alcuni operatori offrono ai trader un’ampia gamma di numerose azioni più piccole di tutto il mondo. La maggior parte dei broker consente ai trader di negoziare le azioni più conosciute, ad esempio Microsoft (MSFT), Google (GOOG) e Coca Cola (KO), sulle opzioni binarie. Tanti broker offrono anche le azioni relativamente nuove di Facebook (FB). L’offerta di azioni è per alcuni trader, che già conoscono la classica negoziazione delle azioni, sicuramente un criterio decisivo per la scelta di un dato broker. Tanti trader inesperti cominciano con le azioni. Ciò dipende dal fatto che ovviamente i grandi nomi sono già noti a tanti. La maggior parte degli operatori offrono tra le 20 e le 60 azioni. L’offerta sui vari indici è un po‘ inferiore e si attesta di solito tra 10 e 20.

Negoziare materie prime con le opzioni binarie

Anche le opzioni binarie sulle materie prime possono essere negoziate con la maggior parte degli operatori. Rispetto ad altri sottostanti l’offerta di varie materie prime però è piuttosto limitata. I trader possono comunque negoziare le 3 materie prime più note con la maggior parte dei broker. Le opzioni binarie su oro, argento e greggio rappresentano l’offerta standard. Alcuni broker offrono anche altre materie prime quali ad esempio platino e rame. In media gli operatori offrono ai trader da 5 fino a 7 materie prime. Molti principianti evitano questo tipo di negoziazione, investendo invece su coppie valutarie o azioni. Le opzioni binarie con una materia prima come sottostante sono considerate invece da tanti trader esperti la disciplina primaria. Solitamente è molto difficile stimare in che modo il prezzo della materia prima vari nei prossimi minuti, ore o addirittura giorni. Nella negoziazione delle materie prime le speculazioni, che generalmente non si basano su dati fondamentali, giocano un ruolo importante nell’andamento dei prezzi. Per questi motivi solo i trader esperti dovrebbero negoziare con le opzioni binarie sulle materie prime.

La grande offerta di sottostanti può soddisfare qualunque esigenza

Asset o sottostanti sono le basi fondamentali per la negoziazione con le opzioni binarie. Spesso rappresentano anche il criterio decisionale principale per la scelta del broker. Grazie alla grande offerta su vari mercati ogni trader può trovare sottostanti che soddisfino le sue personali esigenze di negoziazione. Le coppie valutarie Forex sono perfette per i trader che amano negoziare con rapidità e alti rischi. Le note materie prime dell’oro, dell’argento e del greggio presentano fluttuazioni di corso che però non sono così forti come per le coppie valutarie. Le materie prime non sono indicate per i principianti che, almeno all’inizio, dovrebbero cercare di puntare su azioni o indici. Per molti trader professionali le opzioni binarie su azioni sono troppo noiose. Ciò dipende dal fatto che il corso di alcune azioni a volte non subisce variazioni per periodi prolungati.

A cosa è necessario fare attenzione per la negoziazione delle opzioni binarie?

SafetyLa negoziazione delle opzioni binarie è relativamente semplice. È necessario soddisfare solo poche condizioni. I trader non hanno bisogno di grandi conoscenze di base e neanche di tanto capitale. Ci sono cose però a cui è necessario fare attenzione per la negoziazione delle opzioni binarie. La tipologia di negoziazione classica è quella con le opzioni call/put. In tal caso il trader deve solo decidere se il corso di un’opzione binaria è salito o sceso alla scadenza. Oltre al classico metodo di negoziazione esistono altri tipi di negoziazione con cui i trader dovrebbero comunque confrontarsi. La varietà dei tipi di negoziazione dipende soprattutto dal broker prescelto. Le tipologie di negoziazione aggiuntive offrono ai trader più possibilità di ottenere un rendimento maggiore e si possono utilizzare anche in particolari situazioni di mercato.

Ecco come funziona la negoziazione one touch

Quasi ogni broker offre ai propri trader la modalità di negoziazione “one touch” per le opzioni binarie. In italiano vengono definite anche “tocca o non tocca”.  A differenza della classica tipologia di negoziazione con le opzioni binarie, la negoziazione one touch è un po’ diversa. Con questa tipologia di negoziazione è necessario raggiungere un determinato livello touch (corso bersaglio). Questo obiettivo deve essere raggiunto in breve tempo entro la durata dell’opzione. Solo se si verifica un caso del genere, si potrà concludere la negoziazione con un risultato positivo e il trader potrà conseguire il proprio rendimento. A seconda del broker prescelto dal trader, il rendimento si attesta tra il 65 e massimo l’85%.

Con le opzioni high-yield si può ottenere un rendimento maggiore

Alcuni broker offrono ai trader, nella modalità one touch, un rendimento ancora maggiore che a seconda dell’operatore si aggira tra il 250% e il 400%. Come nella negoziazione classica vale anche qui il principio che se il rendimento è maggiore, naturalmente anche il rischio aumenta. Con le cosiddette opzioni high-yield i corsi bersaglio di determinate opzioni sono molto lontani dal corso attuale. La probabilità è quindi relativamente bassa che queste opzioni, che solitamente hanno brevissima durata, siano in valuta alla fine del loro ciclo vitale. Solo se questo accade, il trader otterrà un rendimento molto elevato. Si assiste però a situazioni particolari in cui il mercato oscilla talmente tanto che i corsi bersaglio molto lontani possono essere veramente raggiunti al termine della loro durata. Nelle fasi volatili di mercato, quando ad esempio si diffondono notizie che lo influenzano fortemente, le opzioni high-yield rappresentano una possibilità di investimento molto lucrativa. I trader che affrontano questo rischio elevato possono beneficiare, in caso di vincita, di rendite molto alte. In particolare, per le opzioni high-yield esistono degli approcci di trading specifici quali ad esempio la strategia di volatilità.

La negoziazione delle opzioni binarie con range

Su alcune piattaforme di negoziazione i trader possono partecipare anche alla negoziazione delle opzioni binarie con range. A seconda del broker questa speciale tipologia di negoziazione viene definita anche negoziazione boundary. In questo caso il margine di cambio, il cosiddetto range, riveste un ruolo enormemente importante. Con questi margini vengono fissati il limite inferiore e superiore della negoziazione. I trader devono quindi stimare se il corso di un sottostante al termine della sua durata si trovi al di fuori o meno di tale margine di cambio. Se il trader sceglie bene, potrà beneficiare di un rendimento elevato che, a seconda dell’operatore, potrà aggirarsi tra il 65 e l’85%. Se il trader non ha scelto bene, perderà il suo investimento. La negoziazione con range viene offerta da alcuni broker in combinazione con le opzioni high-yield. Con oscillazioni di corso sufficientemente forti entro un breve tempo, i trader potranno ottenere rendite altissime, molto superiori al 100%. I trader potranno sì beneficiare di rendite altissime ma al tempo stesso dovranno fare i conti con un rischio molto più grande.

Quali funzioni aggiuntive esistono per la gestione del rischio?

In generale il rischio di negoziazione per le opzioni binarie è sempre limitato all’investimento scelto dal trader. Questo è un ulteriore motivo che spiega la grande diffusione degli strumenti finanziari di nuova generazione. Inoltre, tanti broker offrono una copertura contro le perdite. Se il trader prende una decisione sbagliata, non perderà l’intero investimento ma riceverà in tal caso un rimborso di massimo il 15%. In generale, a disposizione dei trader ci sono importanti funzioni supplementari per la gestione del rischio. Grazie a queste funzioni è possibile diminuire un po’ o stimare in modo migliore il rischio della negoziazione con le opzioni binarie. Tra le funzioni più conosciute ci sono le “options builder”. Con questa opzione i trader possono regolare, in caso di vincita, l’entità del proprio rendimento in relazione all’entità del rimborso in caso di perdita. I trader che non amano rischiare, possono, con la funzione options builder, mettere in conto anticipatamente di ottenere una rendita più bassa ma di ricevere, in caso di perdita, una compensazione maggiore come rimborso.

La early closure è una delle funzioni aggiuntive più importanti

La maggior parte dei broker offre ai trader, oltre alla options builder, anche la funzione aggiuntiva “early closure”. Con questa funzione molto utile i trader possono chiudere le loro opzioni prima ancora della scadenza. Senza questa utile funzione i trader dovranno aspettare di raggiungere la scadenza e così crescerà naturalmente anche il rischio di perdita. Con la funzione aggiuntiva early closure si possono mettere in sicurezza i guadagni già ottenuti se l’opzione, al momento dell’utilizzo della funzione, si trova nel obiettivo.  L’early closure è quindi un’altra funzione aggiuntiva molto importante che consente di minimizzare il rischio di perdite. I trader che intendono utilizzare questa funzione dovranno naturalmente mettere in conto uno svantaggio: non potranno ottenere un rendimento estremamente alto in caso di vincita.

Roll-over e altre funzioni aggiuntive

La funzione aggiuntiva di “roll-over” consente ai trader di prolungare la durata di un’opzione binaria. Così i negoziatori possono approfittare di un più ampio margine d’azione. Con la funzione di roll-over i trader possono aumentare le possibilità di vincita ma devono mettere in conto un rendimento più basso. Oltre a queste note funzioni aggiuntive esistono naturalmente altre tipologie di negoziazione e funzioni speciali. La maggioranza dei broker più conosciuti offre ai trader varie tipologie di negoziazione e naturalmente le 3 funzioni aggiuntive menzionate. La larga diffusione e il numero dei broker quasi ogni giorno in crescita consentiranno di avere sempre più tipi di negoziazione e funzioni. Per questo motivo i trader dovrebbero sempre tenere d’occhio le ultime tendenze. I trader di successo conoscono infatti il mercato ma sono anche informati su tutte le tipologie di negoziazione e le funzioni.

10t_ss
Schermata del sistema di trading di 24Option

Come trovare l’operatore giusto per le opzioni binarie?Baseline

A chi è interessato alla negoziazione con le opzioni binarie, consigliamo di informarsi per prima cosa in maniera esaustiva. Oltre a un computer con accesso alla rete, ogni trader ha bisogno di un broker. Grazie a quest’ultimo il trader può accedere ad una piattaforma di negoziazione. Questo è già il primo importante passo per la scelta del broker. All‘inizio esistevano solo pochi broker e i trader sceglievano quasi subito uno dei broker più importanti. A seguito della grande diffusione di questi nuovi strumenti finanziari sono nati nel frattempo tanti altri operatori e ciò ha reso un po’ più difficile la decisione, soprattutto ai principianti. Per la scelta del broker esistono importanti criteri di cui si deve assolutamente tener conto.

Versamento minimo e importo minimo di negoziazione

L’entità del versamento minimo è uno dei criteri decisionali più importanti. Tra i singoli broker ci sono enormi differenze. Lo stesso vale per l’importo minimo di negoziazione necessario per ogni singolo trade. Senza il versamento minimo il trader non può utilizzare la piattaforma di negoziazione. Molti broker, quali ad esempio il noto BDSwiss, richiedono versamenti minimi a partire da 100 Euro. Alcuni broker richiedono invece un importo minimo di negoziazione di pochi Euro. In media, l’importo minimo di negoziazione per ogni trade si aggira tra i 10 e i 25 Euro. I trader dovrebbero tener conto anche delle proprie performance di negoziazione per ultimare il loro processo decisionale. Anche il rapporto tra le dimensioni del proprio account e l’importo minimo di negoziazione deve essere tenuto in considerazione. Una gestione efficace del rischio è data da quanto segue: maggiore è l’investimento finanziario per negoziazione e maggiori dovrebbero essere le dimensioni dell’account di negoziazione prescelto. Questa condizione di base è il fondamento di una negoziazione stabile con le opzioni binarie.

Numero dei beni negoziabili e dei tipi di negoziazione

I broker offrono varie piattaforme di negoziazione (soluzioni web o software da installare). Il tipo di piattaforma influenza in modo determinante la scelta dei tipi di negoziazione e degli asset, la usability (intuitività d’uso) e la funzionalità. I trader trovano le coppie valutarie, le materie prime, le azioni e gli indici più importanti preso quasi tutti i broker. Ad un trader che desidera negoziare opzioni binarie su coppie valutarie o azioni speciali raccomandiamo di visitare anticipatamente il sito internet del broker. In pochi minuti potrà verificare se vengono offerti anche i beni negoziabili desiderati.

Servizio clienti e risorse di trading

Per la scelta del broker, i trader dovrebbero tenere conto anche del servizio clienti. Sul sito internet dell’operatore si trovano le informazioni di contatto. In generale, i trader possono contattare in tempo reale il servizio clienti, per e-mail, telefono o live chat. Il supporto clienti dovrebbe essere rapido, affidabile e raggiungibile senza problemi. Per il trader è naturalmente un grosso vantaggio poter comunicare nella propria lingua con il supporto clienti. In internet i trader possono trovare informazioni dettagliate sulle opzioni binarie e i mercati finanziari. Inoltre, molti broker offrono importanti strumenti di orientamento. Tra le risorse di trading più comuni abbiamo webinar, e-book, istruzioni per i principianti e analisi di mercato. Questi strumenti sono interessanti soprattutto per chi si avvicina adesso al mondo delle opzioni binarie.

Programmi VIP e offerte bonus

Data l’ampia disponibilità di broker, molti operatori fanno di tutto per accaparrarsi i clienti. I trader possono quindi beneficiare di interessanti programmi bonus e ricevere, ad esempio, bonus sui versamenti. Alcuni broker offrono ai clienti già fidelizzati addirittura dei programmi VIP. I trader con volumi di negoziazione consistenti possono beneficiare di bonus esclusivi o migliori condizioni di negoziazione. Oltre ai criteri di qualità più importanti, per scegliere un broker si dovrebbe tenere conto anche delle offerte di bonus. Sono particolarmente interessanti per i trader con volumi di negoziazione più elevati.

7_ResumeeTrovare il broker adatto con l’analisi comparativa dei broker

Abbiamo testato e analizzato nel dettaglio le caratteristiche di molti broker. Sulla base delle informazioni raccolte, abbiamo redatto un’ampia analisi comparativa dei broker. Con quest’analisi, trader principianti, avanzati o professionisti possono trovare in breve tempo un broker adatto. La nostra analisi comparativa dei broker è molto semplice da usare e tiene conto di tutti i criteri decisionali più importanti. I trader possono tranquillamente classificare i broker inclusi nell’analisi comparativa in base a determinati criteri. Gli utenti ricevono così tutte le informazioni più importanti sui vari operatori e possono informarsi ampiamente su qualunque broker.